Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

La Ue si accorda su acquisti comuni per scorte di gas

refinery-514010_1920.jpg

Sulle nuove decisioni del parlamento europeo si esprime anche il premier Draghi: 'le rinnovabili unica strada per affrancarci da import combustibili fossili'

I negoziatori del Parlamento Europeo e della presidenza francese del Consiglio Ue hanno raggiunto l’accordo in trilogo, come viene chiamato in gergo il negoziato interistituzionale, sulle norme che obbligheranno gli Stati membri a riempire le riserve di gas naturale prima del prossimo inverno. Ne dà notizia il gruppo del Ppe, via social. E’ stato anche "finalmente possibile - aggiunge l’eurodeputato del Ppe Jerzy Buzek - inserire gli acquisti di gas in comune nel diritto Ue". I dettagli dell’accordo verranno illustrati in una conferenza stampa oggi alle 14. 

"Il governo si è mosso con la massima determinazione per eliminare i vincoli burocratici che limitano l'espansione delle rinnovabili in Italia. L'energia rinnovabile resta infatti l'unica strada per affrancarci dalle importazioni di combustibili fossili e per raggiungere un modello di crescita davvero sostenibile. Il governo si impegnerà per smontare le barriere burocratiche che impediscono gli investimenti". Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, nell'informativa al Senato sugli sviluppi e le conseguenze del conflitto tra Russia e Ucraina.

 

20 Maggio
Foto: pixabay
Autore
Giada Giacometti

Commenti