Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Cap porta i suoi servizi sul pianerottolo di casa con Laserwall

computer.jpg

Le smart city sono realtà: a Milano 1.600 bacheche digitali negli androni dei palazzi per segnalare disservizi

Gruppo Cap guarda al futuro delle Smart City e porta i suoi servizi sul pianerottolo di casa con Laserwall: oltre 1.600 bacheche digitali, presenti nei palazzi del territorio della Città metropolitana di Milano, consentiranno di conoscere l’analisi chimica dell’acqua che esce dal rubinetto di casa, di segnalare in tempo reale un’anomalia nella fornitura al gestore e all’amministratore e di essere costantemente aggiornati sugli interventi e sui cantieri della rete idrica e fognaria sul territorio.

Sono esattamente 1.634 le bacheche digitali interattive Laserwall installate negli androni di altrettanti palazzi. "La digitalizzazione è ora più che mai lo strumento che ci permette di mettere in atto gli obiettivi di sostenibilità ribaditi anche in questi giorni a Glasgow, proprio perché facilita il dialogo con i cittadini proiettandoci nel futuro delle smart city. Il nostro obiettivo è aumentare progressivamente il patrimonio di informazioni da condividere ed essere sempre più vicini al territorio - spiega Andrea Lanuzza, direttore generale gestione di Gruppo Cap - Laserwall è un display touch facilissimo da utilizzare, che ci permette di entrare a casa delle persone, un passo concreto verso una gestione smart delle nostre città".

"Siamo molto soddisfatti dell’avvio di questa collaborazione con Gruppo Cap, che rende la nostra bacheca digitale ancora più concretamente utile per le comunità di quartiere nella Città metropolitana di Milano dove siamo presenti - commenta Salvatore Dolce, Founder di Laserwall - Per noi, si tratta di un importante passo avanti verso l’obiettivo di rafforzare la nostra presenza sul territorio, anche grazie a partnership di valore come quella con il Gruppo Cap".

12 Novembre
Autore
Claudio Mascagni

Commenti